Riconoscimenti DOP, DOC, IGT, IGP, STG: quali sono le differenze?

Riconoscimenti DOP, DOC, IGT, IGP, STG: quali sono le differenze?

I riconoscimenti DOP, DOC, IGT, IGP ed STG sono dei marchi riconosciuti che attestano l’appartenenza a particolari standard produttivi. Non si possono definire vere e proprio certificazioni alimentari, ma definiscono in maniere univoca determinate proprietà del prodotto.

differenze tra i riconoscimenti DOP, DOC, IGT, STG E IGP

L’Italia possiede un patrimonio inestimabile di eccellenze gastronomiche e prodotti alimentari unici riconosciuti in tutto il mondo. È un patrimonio che non va solo riconosciuto ma tutelato dalle frodi. I prodotti made in Italy vengono classificati secondo varie denominazioni, ciascuna con le sue caratteristiche.

Sono 5 i principali marchi. Quali sono le differenze tra i riconoscimenti DOP, DOC, IGT, IGP e STG? Come distinguerli quando facciamo la spesa?

Per la tutela dei nostri prodotti unici e ‘protetti’ dobbiamo ringraziare il Ministero delle politiche agricole e alimentari ma anche l’Unione Europea.

Scopri cosa significano queste sigle per capire meglio cosa metti nel carrello.

Quali sono le differenze tra i marchi di qualità DOP, DOC, IGT, IGP e STG?

Pur sentendo spesso parlare di marchi di qualità, conosci le differenze tra le sigle DOP, DOC, IGT, IGP e STG?
I prodotti made in Italy sono di altissima qualità ed è per questo che l’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di denominazioni di origine e indicazioni geografiche.

La certificazione europea tutela i consumatori insieme al prezioso lavoro delle imprese produttrici proteggendo la denominazione dei prodotti agroalimentari di qualità. Per snellire le procedure e garantire la massima protezione, è stato creato nel tempo un quadro sempre più omogeneo a livello comunitario.

I marchi di qualità sono diversi ma i principali sono quelli di cui trattiamo nel focus:

  • DOP (Denominazione di Origine Protetta);
  • DOC (Denominazione di Origine Controllata);
  • IGT (Indicazione Geografica Tipica);
  • IGP (Indicazione Geografica Protetta);
  • STG (Specialità Tradizionale Garantita)

Scopriamo meglio di che si tratta e quali sono le differenze sostanziali tra questi marchi di tutela del made in Italy.

Vuoi ricevere informazioni sui nostri servizi? Prenota una call con un nostro tecnico.

DOP: Denominazione di Origine Protetta

Le peculiari caratteristiche qualitative degli alimenti a marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta) dipendono in tutto o in parte dall’ambiente geografico in cui vengono prodotti.
Per ambiente geografico si intende l’insieme dei fattori ambientali (caratteristiche territoriali, clima) e umani (tecniche di produzione artigianali tramandate nel tempo). Tutte le varie fasi produttive avvengono in un determinato ambiente geografico.
Con il marchio DOP, quindi, si garantisce non solo la territorialità ma anche i metodi (o disciplinari) di produzione grazie a cui si ottiene un prodotto inimitabile al di fuori di una specifica zona produttiva. Tutte le varie fasi di produzione, trasformazione ed elaborazione dei prodotti avvengono in quell’area geografica.

La tutela del prodotto DOP si estende in tutta Europa e, in accordo con l’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO), al resto del mondo.
Vini, formaggi, carne, pesce, oli ed altro ancora. In Italia, i prodotti DOP sono 167 tra cui Parmigiano Reggiano, Grana Padano, Prosciutto di Parma, Mozzarella di Bufala Campana.

DOC: Denominazione di Origine Controllata

Il marchio DOC (Denominazione di Origine Controllata) rappresenta la prima certificazione a tutela dei prodotti dalle caratteristiche uniche creata negli anni Sessanta. Indicava vini di qualità e pregio, dalle caratteristiche legate all’ambiente naturale ed a specifici disciplinari di produzione.

La Denominazione di Origine Controllata oggi è una sigla non più riconosciuta: una delibera europea ha incluso i prodotti DOC nel più moderno marchio DOP. In fondo, il DOC come il DOP è un prodotto rinomato, di qualità, dalle caratteristiche profondamente legate all’ambiente naturale ed ai fattori umani di un determinato ambiente geografico.

IGT: Identificazione geografica tipica

Il marchio di qualità IGT (Indicazione Geografica Tipica) è assegnato ai vini prodotti in aree generalmente ampie ma con requisiti specifici. Le uve provengono da una determinata zona geografica per almeno l’85% e presentano particolari caratteristiche organolettiche.

Rispetto a vini DOC, gli IGT hanno requisiti meno restrittivi, appartengono a vaste aree: di solito, si tratta di una Regione o di un insieme di territori dalla buona uniformità ambientale che garantisca particolari qualità al prodotto vitivinicolo.

Per il marchio IGT (ricompreso in quello comunitario IGP) non vi è l’obbligo di dichiarare il colore del vino o l’annata.

IGP: Identificazione geografica protetta

L’acronimo IGP (Indicazione Geografica Protetta) è una classificazione riconosciuta dall’UE molto simile al DOP. Esiste una sola differenza tra i due marchi di qualità. Per l’IGP è sufficiente che soltanto una delle fasi di produzione, trasformazione ed elaborazione avvenga in una determinata zona geografica. Ad esempio, può essere realizzato in una certa zona ma con una materia prima di diversa origine.

Caratteristiche, qualità o reputazione del prodotto IGP dipendono dall’origine geografica dove viene prodotto ed elaborato seppure, a differenza del DOP, non tutte le peculiarità provengono dal territorio dichiarato.
Esistono 130 prodotti a marchio IGP, in Italia, tra cui la Mortadella Bologna, l’Aceto Balsamico di Modena e la Bresaola della Valtellina.

STG: Specialità tradizionale garantita

Il marchio STG (Specialità Tradizionale Garantita) è nato a tutela le produzioni che non sono prettamente legate ad un’area geografica, ma che sono legate ad una ricetta e ben definiti metodi di produzione tradizionale.

Se sei interessato a richiedere un riconoscimento alimentare DOP, DOC, IGT, IGP o STG.

Hai Bisogno di Informazioni?

parla con il nostro consulente

Richiedi una Quotazione. Scarica il Modulo Riempilo ed Inviacelo.

Iscriviti alla Newsletter

Articoli Correlati

Ultimi Articoli

Scroll to Top
DESIDERI MAGGIORI INFORMAZIONI?