Certificazionie EMAS: cos'è?

Certificazione EMAS: Eco Management and Audit Scheme

La norma di certificazione Emas, (Eco Management and Audit Scheme) è lo strumento organizzativo focalizzato sulle prestazioni ambientali che un’azienda ottempera e che certifica attraverso una registrazione ambientale riconosciuta dalle istituzioni e valutata da un organismo terzo accreditato.

Si tratta di uno schema di certificazione internazionalmente riconosciuto, facilmente integrabile con altre norme di certificazione e che consente di inserire l’azienda tra quelle più responsabili in materia di impatto ambientale. 

Un bel vantaggio per mostrare il valore aziendale e l’impegno ambientale della tua realtà e rendersi più visibili sul mercato, rispettando l’ambiente.

I suoi requisiti integrano quelli richiesti da un sistema di gestione ambientale ISO 14001 e dal Reg CE 1221/2009.

certificazione emas sistema di ecogestione comunitario

Certificazione EMAS: perche devi adottare il Eco Management and Audit Scheme?

Ottenere il certificato EMAS sarà fondamentale, se il tuo intento è quello di differenziarti dalla concorrenza andando oltre il rispetto dei requisiti obbligatori ambientali ed alla certificazione ISO 14001.

Possono richiedere la registrazione ambientale EMAS ed aderire a questo schema ambientale di certificazione volontaria tutte le organizzazioni, sia pubbliche che private, a prescindere dalla tipologia e grandezza. 

Si rivolge alle aziende che desiderano impegnarsi nel valutare e migliorare la propria efficienza ambientale e offrire così una garanzia a tutte le parti interessate

Si differenzia dal classico sistema di gestione ambientale, definito dalla norma di certificazione ISO 14001, per l’importanza degli intenti, e delle performance, che comunica verso l’esterno l’azienda, e dalla presenza di una registrazione ambientale riconosciuta dalle istituzioni.

In un periodo storico come questo, non solo è fondamentale partecipare alla transizione ecologica, ma, grazie all’adozione di questa norma, potrai dare una spinta importante alla tua organizzazione. 

Non a caso, la norma, viene adottata da grandi realtà, del settore pubblico che privato che hanno un ampio palco di stakeholder.

Per esempio in ambito di gestione rifiuti, amministrazioni pubbliche, grandi gruppi edili, gestione delle acque. Realtà che hanno esigenza di avere un rapporto con la comunità molto forte in termini di requisiti attesi, valori ambientali e sostenibilità per la comunità.

Cosa fare la tua organizzazione ha è già certificata ISO 14001?

Basandosi entrambe sulla creazione di un sistema di gestione ambientale, la tua organizzazione certificata ISO 14001, dovrà procedere con la presentazione della registrazione EMAS.

Ricordando che una delle differenze sostanziali tra le due norme, è quella che la ISO 14001 è un sistema di gestione volontario privato dell’organizzazione, valutato da organismi di certificazione. Mentre EMAS, anche se anch’esso verrà valutato dai medesimi, sarà riconosciuto dagli organi competenti.

Le organizzazioni che vogliono aderire al Regolamento EMAS dovranno presentare, assieme alla domanda di registrazione nello stato membro in cui si trovano, materiali e documenti giustificativi che attestino il rispetto di tutti gli obblighi obbligatori applicabili in materia ambientale.

La richiesta di registrazione contenuta nell’allegato VI conterrà informazioni che devono essere riportate, sia per la sede legale che per ogni sito incluso nella registrazione su:

indirizzi e persone di riferimento;
modalità con cui si garantisce l’accesso alla dichiarazione ambientale;
dati riguardanti la registrazione (nei casi di rinnovo/aggiornamento);
eventuali sospensioni e/o cancellazioni;
richieste di deroga ai sensi dell’art. 7 del Regolamento;
codice NACE dell’attività;
numero di addetti;
fatturato o bilancio annuo;
informazioni riguardanti il verificatore ambientale.

Rispetto al classico sistema di gestione ambientale il regolamento EMAS richiede, maggiore partecipazione e coinvolgimento del personale, maggiore comunicazione verso l’esterno, maggiore rispetto degli obblighi di legge, maggiore attenzione al miglioramento delle prestazioni ambientali.

Requisiti certificazione EMAS: quali sono?

I requisiti della certificazione EMAS, Eco Management and Audit Scheme, proposta dalla Comunità Europea e istituita per la prima volta nel 1993, si basa sui requisiti richiesti dai sistemi di gestione ambiente secondo le norme ISO 14001, il Reg Ce 1221/09 , il Reg 2026/18 e i principi del PDCA.

La struttura portante viene data dalla norma ambientale ISO 14001, che la rende facilmente integrabile con le norme Qualità Sicurezza.

Anche in questo caso la certificazione ambientale Emas ha una durata di 3 anni, nei quali, per mantenere il certificato EMAS, dovranno essere superati positivamente gli audit di sorveglianza e rinnovo. Anche la registrazione EMAS dovrà essere ripresentata ogni tre anni, salvo deroghe per piccole realtà.

Le tempistiche di raggiungimento della certificazione EMAS possono variare a seconda dell’entità dell’organizzazione, in genere sono necessari dar 6 ai 12 mesi per il processo di certificazione.

  • Capo I Disposizioni generali Artt. 1 e 2;
  • Capo II Registrazioni delle organizzazioni Artt. da 3 a 5;
  • Capo III Obblighi delle organizzazioni registrate Artt. da 6 a 10;
  • Capo IV Norme applicabili agli organismi competenti Artt. da 11 a 17;
  • Capo V Verificatori ambientali Artt. da 18 a 27;
  • Capo VI Organismi di accreditamento e abilitazione Artt. da 28 a 31;
  • Capo VII Norme applicabili agli altri Stati membri Artt. da 34 a 41;
  • Capo VIII Norme applicabili alla Commissione Artt. da 42 a 47;
  • Capo IX Disposizioni finali Artt. da 48 a 52.
  • I Analisi ambientale con individuazione degli obblighi normativi, degli aspetti ambientali diretti e indiretti e dei criteri per la significatività degli impatti;
  • II Requisiti del sistema di gestione ambientale e ulteriori elementi di cui le organizzazioni che applicano il sistema EMAS devono tener conto, con il raffronto tra la norma ISO 14001 e il nuovo Regolamento EMAS;
  • III Audit ambientale interno;
  • IV Comunicazione ambientale con indicazione delle caratteristiche e delle informazioni da inserire all’interno della Dichiarazione ambientale;
  • V Utilizzo del logo EMAS;
  • VI Informazioni richieste per la registrazione;
  • VII Dichiarazione del verificatore ambientale su attività di verifica e convalida;
  • VIII Tavola di concordanza in cui viene messo a confronto, articolo per articolo, il nuovo Regolamento con il precedente EMAS II.
  • La totale conformità ambientale secondo i requisiti obbligatori applicabili a seconda del contesto e della valutazione ambientale iniziale;
  • I requisiti del sistema di gestione ambientale. Definito con una struttura su 10 punti secondo i principi del PDCA, così scomposto:
    • PLAN: punti 4, contesto dell’organizzazione, 5, leadership, 6, valutazione dei rischi ed opportunità ed il supporto punto 7;
    • DO: punto 8, attività operative;
    • CHECK: punto 9, analisi, misurazione e valutazione;
    • ACT: punto 10, miglioramento continuo.
  • L’applicazione del sistema e la conformità ai requisiti dell’allegato 2 del Reg CE 1221/09;
  • La disponibilità e la coerenza documentata della dichiarazione ambientale conforme al Reg CE 2026/18, che modifica l’allegato 4 del Reg CE 1221/09.

Obiettivi e vantaggi della certificazione EMAS

L’obiettivo cardine del sistema di ecogestione secondo la norma di certificazione EMAS è quello di fornire alle organizzazioni un sistema ambientale focalizzato sulle performance, sul risparmio energetico, la protezione ambientale e sulla comunicazione della propria dichiarazione ambientale e dei risultati raggiunti inerenti alla stessa.

Dando così l’opportunità alla tua organizzazione non solo di gestire coerentemente i requisiti ambientali applicabili, grazie all’implementazione di un sistema di gestione ambientale, ma alzare l’asticella dichiarando mission ed obiettivi e comunicando all’esterno le proprie performance ed i traguardi raggiunti.

  • ottenere un riconoscimento a livello internazionale da parte delle autorità competenti;
  • possibilità di prevedere e prevenire i rischi legati all’impatto ambientale;
  • mettere in atto un miglioramento continuo secondo la logica PDCA. Questo darà l’opportunità all’organizzazione di poter individuare coerentemente il proprio contesto e aprirsi a nuove opportunità di crescita attraverso il miglioramento aziendale;
  • implementare una struttura organizzativa basata sulla leadership e sull’efficienza delle tematiche ambientali;
  • diminuire l’impatto sull’ambiente e dei costi legati ai consumi;
  • adottare risorse tecnologiche pulite, ad alta efficienza energetica;
  • gestire proattivamente eventuali incidenti legati all’ambiente;
  • accedere a sgravi fiscali e finanziamenti più facilmente;
  • migliorare e velocizzare i processi di qualifica come fornitori;
  • fornire una protezione sia al contesto esterno aziendale sia alla propria realtà grazie alla L 231;
  • godere di una certificazione internazionalmente riconosciuta e facilmente integrabile con i sistemi di gestione più applicati per la qualità, ISO 9001, ambiente, ISO 14001, energia, ISO 50001 e salute e sicurezza sul lavoro, ISO 45001.
Federico Sistemi & Consulenze

Come possiamo aiutarti?

Scopri i nostri servizi. Prenota una call gratuita con un nostro tecnico.

Certificazione Emas: come ottenerla con i nostri servizi

Sistemi & Consulenze può offriti su tutto il territorio Italiano servizi per la formazione e la consulenza sul sistema di eco gestione europeo secondo la certificazione ambientale Emas.

I nostri tecnici ambientali ti seguiranno sia nell’implementazione e nella certificazione di questa certificazione ambientale, sia nell’implementazione di questa norma inserita in un sistema di gestione integrato qualità, ambiente e sicurezza.

Potremmo anche assisterti nella formazione delle risorse impiegate nelle mansioni di responsabile del sistema di gestione ambiente e formare quelle adibite per l’effettuazione degli audit interni e di seconda parte.

Contattandoci potrai conoscere quelle che sono le tempistiche, l’iter ed il costo della certificazione EMAS.

  • Effettuazione analisi ambientale iniziale;
  • Presentazione registrazione EMAS;
  • Effettuazione analisi iniziale nei confronti dei requisiti richiesti dalla norma;
  • Definizione del piano di implementazione dei requisiti, dichiarazione ambientale, politica, valutazione ambientale, valutazione rischi ed opportunità, gestione delle risorse di supporto, delle attività operative e di emergenza;
  • Definizione delle mansioni e formazione delle risorse necessarie per lo svolgimento dei processi e per la gestione del sistema ambientale;
  • Effettuazione degli audit interni e del riesame della direzione;
  • Assistenza nella gestione dell’organismo di certificazione per la sua selezione, pianificazione delle verifiche di rilascio e mantenimento del certificato.
Torna su
CONTATTACI SARAI PRESTO RICHIAMATO