Data di Scadenza

Shef Life la data di scadenza degli alimenti

L’individuazione della Shelf Life o data di scadenza degli alimenti è un requisito della sicurezza alimentare di base, in quanto l’azienda produttrice deve essere in grado di comunicare al consumatore il limite massimo temporaneo entro il quale il prodotto da lui acquistato possa essere consumato in piena sicurezza, Shef Life la data di scadenza degli alimentiquesta è una indicazione obbligatoria da riportare in etichetta, assieme ad essa possono essere anche riportati dei consigli relativi all’utilizzo dello stesso entro il quale spazio temporale non perda le proprie caratteristiche organolettiche.

Nel mercato odierno globale, è vantaggioso produrre un prodotto alimentare che abbia una shelf life molto estesa. Ciò consente al prodotto di rimanere in vendita più a lungo, percorrere lunghe distanze per la commercializzazione,  ridurre gli sprechi alimentari, migliorare le trattative commerciali aumentandone i guadagni.

Per allungare la shelf life degli alimenti ci sono tre tipologie di metodi:

  • Trattamenti tradizionali: processi tradizionali come la salatura, il congelamento, l’inscatolamento, la cottura, l’affumicazione, trattamenti termici come la sterilizzazione, raffreddamento, o la disidratazione;
  • Trattamenti innovativi tecnologici: processi dove si utilizzano camere bianche post trattamento, gas di conservazione o trattamenti ad alta pressione;
  • Utilizzo di additivi e conservanti: inserimento negli ingredienti di sostanze per rallentare i processi di ossidazione.

Come calcolare la shelf life degli alimenti

Stabilire la shelf life  copiando dall’etichetta di un prodotto simile non è una buona soluzione anche se ‘sembra’ molto furba ed economicamente allettante, ma non dà nessuna evidenza dell’avvenuto studio di analisi. E’ necessario prendere effettuare un’accurata analisi dei rischi, del processo, materie prime, l’ambiente di lavorazione, i trattamenti effettuati, il confezionamento ed i metodi di conservazione che impattano sulla ‘vita’ del prodotto.

Non è un’analisi da fare post produzione, ma è uno studio scientifico per validare, ciò che abbiamo progettato sia conforme ai requisiti, e quali siano i limiti di vita del prodotto dal punto di vista di durata, sicurezza, proprietà organolettiche e conservazione, e che la conferma dello studio darà luogo all’indicazione della data di scadenza ed i metodi di conservazione sull’etichetta. Si procede effettuando una raccolta documentale ed una serie di analisi di prodotto per verificare fino a  quando le caratteristiche siano accettabili:

  • Raccolta dei dati sulla ricetta, materie prime, processi, trattamenti;
  • Effettuazione di test campioni effettuati in diversi punti della shelf life del prodotto es. giorno 2, giorno 45, giorno 100 per tutti i parametri microbiologici, chimici e fisici, determinando anche la tenuta di un certi confezionamento ed il rischio migrazione sui prodotti;
  • Effettuazione test del prodotto oltre la shelf life indicata in fase di progettazione,  es. test a 13 mesi se il prodotto ha una durata di 12 mesi indicata sull’etichetta;
  • Test del prodotto per supportare le tue istruzioni di stoccaggio es. per tenere conto del processo a catena del freddo dopo la spedizione;
  • Test effettuati per verificare la tenuta della confezione se la stessa potesse essere compromessa. Ad esempio, se l’aria rimane in un prodotto Cryovac o se la miscela di gas non è corretta quando si utilizza l’imballaggio MAP;

L’effettuazione dei test, da far effettuare da un laboratorio accreditato,  può essere effettuata sia tradizionalmente, riproducendo nel tempo in più possibile i metodi di stoccaggio in cui viene stoccato il prodotto, oppure tramite degli stress test che, “stressano” il prodotto con strumentazioni che riproducono situazioni estreme.

La determinazione della data di scadenza come una data effettiva entro quale possono sussistere rischi per la sicurezza alimentare è generalmente regolata dalla legislazione sulla sicurezza alimentare nazionale. Come regola generale, c’è anche una data che riguarderà il deterioramento di attributi di qualità come colore, gusto o freschezza. Una data relativa alla scadenza si riferirà alla sicurezza alimentare del prodotto, che per motivi di salute e sicurezza, il prodotto non deve essere mangiato dal consumatore.

La gestione della data di scadenza degli alimenti con degli approfonditi test per la shelf life è uno dei requisiti richiesti dai sistemi di gestione per le certificazioni alimentari e dalla GDO, infatti l’aspetto viene inserito negli allegati qualità alla definizione e firma contrattuale.

Contattaci!! Se vuoi approfondire le tematiche e o effettuare uno studio sulla shelf life dei tuoi prodotti.