La nuova Gestione della Supply Chain

Il Futuro della Tracciabilità nella Supply Chain

La crescita e la consapevolezza culturale dei consumatori negli ultimi decenni è mutata esponenzialmente, siamo passati dal semplice acquisto di ciò che era disponibile nel negozio, spesso basandosi su fattori economici e o pubblicitari, alla ricerca di evidenze sulla provenienza degli ingredienti del prodotto, la presenza degli allergeni e di altre informazioni necessarie per comprendere realmente la Sicurezza Qualità Legalità e Sostenibilità dei prodotti da acquistare, e l’interesse non solo va al produttore, ma a tutti gli attori della Supply Chain.

Le continue richieste ai produttori provengono da paure dovute agli scandali sulle frodi alimentari o su problematiche ancor più pericolose dovute a salmonellosi, listeriosi, aviaria, mucca pazza, ecc, altro aspetto fondamentale è l’uniformarsi del mercato globale che tende, grazie alle norme internazionali GFSI, Brc Ifs Fssc, ad armonizzare le tematiche della Sicurezza Qualità e Legalità dei prodotti.

Supply Chain

Un altro aspetto fondamentale è relativo alla salute quindi la visione degli ingredienti che compongono un prodotto, i valori nutrizionali, fornisce informazioni necessarie per Target di consumatori affetti da tipologie di patologie, che devono seguire diete specifiche o che semplicemente vogliono essere a conoscenza di tutte le informazioni.

Opportunità per la Supply Chain

Siamo passati dal fornire informazioni alla catena distributiva al raggiungere il singolo individuo consumatore, occasione unica per i produttori di fidelizzare i propri clienti e fornirgli il più ampio spettro di informazioni sui prodotti che consumano e sull’azienda produttrice.

Ad aiutare ciò l’innovazione tecnica ovviamente fa la sua parte, molte sono le applicazioni, per i servizi mobile e non, e banche dati visionabili tramite Codici a Barre, Qr Code direttamente dai dispositivi mobili che consentono di ricercare un prodotto da qualsiasi luogo e i consumatori approfittano di questo accesso senza precedenti alle informazioni per prendere decisioni migliori sugli alimenti che devono acquistare.

Questo fenomeno rappresenta un’opportunità unica per i partner della supply chain per migliorare i loro processi di tracciabilità e per rispondere alla domanda dei consumatori di maggiore trasparenza sul cibo che consumano e sulla sua provenienza.

La tracciabilità dell’intera catena si ottiene quando i dati e i processi interni di un’azienda utilizzati nelle proprie operazioni per tracciare un prodotto sono integrati in un più ampio sistema di scambio di dati esterni e processi aziendali che avvengono tra i partner commerciali, l’armonizzazione di cui parlavamo prima. L’uso di un linguaggio aziendale globale attraverso l’intera catena di fornitura consente ai partner commerciali della catena di fornitura globale di comunicare tra loro attraverso l’identificazione codificata nei vari tipi di codici a barre, qr code,…. Utilizzando gli stessi standard per identificare e acquisire dati sui prodotti, le aziende possono condividere informazioni specifiche sui prodotti in modo più efficiente e accurato, il che in definitiva giova sia alle aziende che ai consumatori, che si trovano alla fine della filiera.

I vantaggi di un sistema integrato di gestione unificato della Supply Chain

Oltre ad una gestione coerente ed efficiente della tracciabilità, i vantaggi per i consumatori e per la fidelizzazione degli stessi si possono riassumete:

  • Essere in grado di individuare con precisione prodotti potenzialmente dannosi durante i richiami, consentendo di individuare in modo preciso e rapido un prodotto potenzialmente dannoso, portando a richiami di cibo più precisi con un impatto minore sui consumatori.
  • Garantire informazioni affidabili sui prodotti e sull’azienda produttrice. Chiunque ha avuto la possibilità di scansionare un codice a barre del prodotto o cercare informazioni online sullo stesso e spesso i risultati di ricerca possono spesso essere incoerenti. La standardizzazione è necessaria per fornire informazioni più affidabili ai consumatori quando ne hanno bisogno.
  • Riduzione degli sprechi alimentari.I processi di tracciabilità forniscono una base operativa solida per facilitare la riduzione degli sprechi alimentari. L’adozione o l’espansione delle procedure di tracciabilità basate su standard può portare a una pianificazione più accurata dell’inventario e alla gestione delle categorie per eliminare inutili scarti di cibo, un altro vantaggio per il consumatore coscienzioso.

Alla fine della giornata, cosa conta di più che soddisfare il consumatore? Aumentare la fiducia dei consumatori nei prodotti alimentari è uno sforzo collaborativo tra imprese, associazioni di categoria, gruppi industriali e agenzie di regolamentazione. Mentre sono stati fatti molti progressi, c’è ancora molto lavoro da fare per dare al consumatore la visione più chiara che si aspettano e richiedono. Produttori, distributori, rivenditori e fornitori di soluzioni devono unirsi per implementare pienamente le migliori pratiche che possono consentire la prossima fase di evoluzione del settore.

Fonte: Sistemi & Consulenze

Condividi