Consulenza FSVP Foreign Supplier Verification Program

FSVP Foreign Supplier Verification Program

Vi sono obblighi relativi alle aziende produttrici che vendono i propri prodotti tramite importatori USA. In questo ambito, è in vigore la compliance relativa ai broker e esportatori, ovvero il regolamento FSVP Foreign Supplier Verification Program. Questo si basa sulla normativa statunitense Food Safety Modernization Act FSMA.

L’importatore deve procedere alla registrazione sotto la tipologia degli importatori americani e ricevere un numero DUNS. Dopodiché secondo il regolamento FSVP Foreign Supplier Verification Program, avrà la piena responsabilità al momento dell’ingresso dei prodotti commercializzati negli Stati Uniti. L’organizzazione importatrice potrà essere una società di importatori o una di brokeraggio. Nel caso del brokeraggio, si fa riferimento a un ramo commerciale di un’azienda italiana molto spesso con una sede negli Stati Uniti.

Regolamento FSVP Foreign Supplier Verification Program Importatori USA

Il regolamento FSVP Foreign Supplier Verification definisce quindi che gli importatori negli Stati Uniti hanno l’onere e la responsabilità della valutazione dei propri ‘fornitori’ e dei produttori delle merci commercializzate. In qualità di responsabili dei prodotti, dovranno definire le prove da richiedere sulla base dell’analisi dei rischi. Tali prove per il Foreign Verification Program potranno essere ottenute tramite i seguenti metodi:

  • Certificazione alimentare riconosciuta in ambito FDA. Si basa sui principi dell’analisi dei rischi sul sistema HARPC e non sul sistema HACCP;
  • Un audit sul campo effettuato da personale qualificato per questa normativa;
  • La richiesta di certificati di analisi sui parametri biologici, chimici, fisici e radiologici per i lotti di prodotti importati.

Un altro aspetto fondamentale riguarda le figure presenti come importatori per le comunicazioni con FDA. In particolare, si fa riferimento alla gestione dei Recall e delle azioni possibili da effettuare sul territorio americano. Alcuni esempi includono la rietichettatura, sanificazione, fumigazione, distruzione e altre attività in relazione ai prodotti importati.

Il regolamento FSVP si basa sulla nuova norma americana importatori e stabilisce che la figura del PCQI diventi necessaria. Può essere una figura interna o esterna all’organizzazione importatrice e occupare un ruolo di supporto scientifico per la valutazione dei rischi. Si occuperà anche della redazione dei Food Safety Plan, dell’effettuazione di audit presso i fornitori produttori dei prodotti o dell’invio della Prior Notice.

Per gli importatori negli Stati Uniti, il mancato rispetto del regolamento FSVP, Foreign Supplier Verification Program, comporterà la sospensione dell’importatore. Di conseguenza, questo avrà conseguenze negativi per tutti i fornitori appartenenti alla propria ‘filiera’ di approvvigionamento. Lo stesso discorso è valido per un produttore che abbia ricevuto un ‘bollino nero’ dalla FDA. In questo caso, il produttore sarà automaticamente escluso dalla catena di fornitura dell’importatore negli Stati Uniti.

Le responsabilità e gli obblighi per gli importatori americani diventano duplici. Il primo si rivolge al FDA come conformità al regolamento FSVP.  Il secondo si riferisce ai propri ‘suppliers’ e comporta la richiesta di prove molto precise.

Contattaci! Puoi contare sulla consulenza FSVP dei nostri esperti per approfondire queste tematiche o se la tua organizzazione deve sottostare al regolamento FSVP, Foreign Supplier Verification Program, per gli importatori degli Stati Uniti. Inviaci il modulo compilato per la redazione di un preventivo.

Pubblicato da

Federico Pucci

Servizi di consulenza direzionale organizzativa, implementazione sistemi di gestione per certificazioni qualità, ambiente, sicurezza, alimentare, servizi di audit, consulenza formazione aziendale sicurezza sul lavoro, alimentare, ambiente, privacy.