Luoghi comuni e dubbi sulle certificazioni qualità

Ci ritroviamo molto spesso a discutere con degli imprenditori per cercare di rispondere e chiarire i loro dubbi sulle certificazioni qualità ed i luoghi comuni da sfatare. Talvolta, ce li abbiamo pure noi!!

Ma perché ancora oggi si riscontrano dei dubbi sull’utilità e o la necessità di avere una o più certificazioni internazionali di qualità nella propria organizzazione? Avere la propria realtà e o i suoi prodotti certificati dà ormai evidenti benefici organizzativi e di allineamento ai requisiti dei mercati.

Abbiamo provato ad indagare un poco per approfondire la tematica, così da poter essere ancora di più a supporto per quegli imprenditori che ancora oggi presentano dubbi sulle certificazioni qualità e le implementazioni dei sistemi di gestione per la qualità aziendale.

Capita più di una volta che chi si trovi a capo di un’organizzazione sia rimasto vittima di una cattiva gestione da parte di un consulente. O di pensare che il raggiungimento dell’obbiettivo della certificazione fosse il traguardo di promesse esagerate.

I Dubbi sulle certificazioni qualità e le domande frequenti

Abbiamo riassunto quelli che sono i dubbi sulle certificazioni qualità più frequenti degli imprenditori per le tematiche dell’implementazione e dei sistemi di gestione per le certificazioni aziendali:

  • Le certificazioni qualità non servono a nulla. Molte volte si considera il raggiungimento di tale obbiettivo inutile. Abbiamo sempre fatto così ed è sempre andato bene. Non rendendosi conto che i mercati sono volubili e cambiano di giorno in giorno. Senza uno studio dei processi ed un’organizzazione aziendale solida sarà molto difficile mantenere l’azienda nel tempo;
Luoghi comuni e dubbi sulle certificazioni dei sistemi di gestione per la qualità aziendale
  • I sistemi di gestione creeranno solamente perdite di tempo. Uno tra i dubbi sulle certificazioni qualità più frequente sulle certificazioni qualità, quello che si incatenino tutti i processi, con grandi perdite di tempo, Questo grazie a molti consulenti che pare, invece che migliorare i processi, pensino più a vendere risme di carta. L’efficienza è data dall’efficacia e non da documentazione ridondanti per tutti;
  • È un modo per scoprire i segreti aziendali. Si crede che le figure che effettueranno l’implementazione “porteranno” fuori dell’organizzazioni i propri segreti, sui processi, prodotti o criticità;
  • Le certificazioni vengono rilasciate facilmente e non hanno valore. Perché molto spesso si scelgono organismi, compiacenti, anche non accreditati che non offrano nessun valore aggiunto all’organizzazione;
  • E’ veramente difficile raggiungere l’obbiettivo. Si crede ciò, perché non si conosce. Un consulente professionale guiderà l’organizzazione nel mettere a sistema quello che già fa.
  • Le certificazioni qualità sono molto costose. Un sistema di gestione per la qualità dovrebbe costare un giusto prezzo, ma soprattutto, dovrebbe trovare giovamento e quindi guadagno nel miglioramento dei processi, ottimizzazione delle risorse, diminuzione delle inefficienze e sprechi ed apertura di taluni mercati di riferimento.

La verità sui sistemi di gestione

Contrariamente a quanto abbiamo raccolto sui dubbi inerenti alle certificazioni di qualità aziendale i vantaggi di un’implementazione di un sistema di gestione vanno direttamente nella direzione opposta. Vediamo i vantaggi che può apportare in una organizzazione l’implementazione e certificazione di uno o più sistemi di gestione per la qualità aziendale:

  • Definizione del contesto aziendale delle parti interessate e dei rischi ed opportunità applicabili, questo aiuterà a definire ed affidare risorse li dove sarà più necessario;
  • Gestione di tutti i processi sistematicamente volti al miglioramento continuo;
  • Una gestione di tutte le risorse necessarie, umane, tecniche, economiche, necessarie per il raggiungimento degli obbiettivi, che possono essere basati su requisiti obbligatori, interni o del cliente;
  • Una continua misurazione e verifica delle performance fondamentale per avere un comportamento pro attivo alle criticità;
  • La standardizzazione di tutte le attività per limitare al minimo le inefficienze e gli sprechi;
  • Una migliorata capacità di comunicazione con tutti gli stakeolder;
  • Una migliorata reputazione sui mercati;
  • Presentarsi ai mercati di riferimento come un’organizzazione pronta alla risposta, migliorare i fatturati e gli sprechi.

Ma un sistema di gestione non si implementerà da solo. E la criticità più grande, è rivolta alla competenza e professionalità della o delle figure che effettueranno l’implementazione. Le strade da intraprendere possono essere due:

  • Impiegare figure interne debitamente formate;
  • Qualificare un consulente scrupolosamente che operi con i principi della norma Iso 19011.

CONTATTACI!! Se avete dei dubbi o volete abbattere i luoghi comuni sulle certificazioni qualità. O se volete fissare un appuntamento e valutare assieme l’implementazione di uno o più sistemi di gestione per il raggiungimento del rilascio delle certificazioni per la qualità aziendale.