Comunicare e promuovere una certificazione

Saper comunicare adeguatamente e promuovere una certificazione aziendale raggiunta è fondamentale. Il vantaggio principale del conseguimento di una certificazione aziendale è evidenziare la maggiore efficienza e responsabilità dell’organizzazione.

Le organizzazioni però talvolta non hanno la capacità di comunicare i propri risultati e o non sanno come promuovere la certificazione e o le certificazioni conseguite. Non riuscendo a trarre adeguata visibilità dai risultati raggiunti.

Sia le norme di certificazione basate sui sistemi di gestione che su gli standard considerano come requisito la comunicazione aziendale. Comunicazione aziendale che si suddivide in:

  • Interna. La comunicazione che avviene tra le risorse aziendali dell’organizzazione;
  • Esterna. La comunicazione che avviene tra le parti interessate esterne, clienti, fornitori, organini di controllo ecc.

Un’organizzazione che opera efficacemente sui mercati ovviamente sarà attenta a tutti gli stakeholder in essere e quelli che potrebbero diventarle. Per questo motivo devono esserci capacità e risorse per comunicare e promuovere i propri risultati e una certificazione raggiunta.

Le inefficienze della comunicazione e promozione di una certificazione

Il possesso di una certificazione aziendale, sia essa di sistema che di prodotto attesta la conformità a determinati requisiti. Requisiti applicabili alla qualità, ambiente, sicurezza alimentare e del lavoro, responsabilità sociale ed altri.

Molte organizzazioni si fermano al raggiungimento di questo obbiettivo. Magari inserendo nei propri documenti i loghi che attestano la certificazione raggiunta e o inserendo il certificato sul sito.

Questo non è sufficiente in quanto non distingue le organizzazioni. Comunicare e promuovere una certificazione va ben oltre. A peggiorare le cose talvolta solo talune realtà di comunicazione alle quali si affidano le aziende. Come promuovere e comunicare una certificazione aziendale

Quest’ultime si propongono come grandi esperti di tecniche utilizzate da grandi realtà come Amazon, Coca Cola ecc ecc. Gettando fumo negli occhi a gli imprenditori.

La comunicazione finisce per essere un rimbalzare di informazioni senza nessun targhet, basandosi su dati che a livello aziendale non hanno nessun valore, riscontro e la risposta è che non sanno come comunicare e promuovere una certificazione.

Ma pensano che la comunicazione sia tutta uguale e semplicemente non conoscendo le aziende, i loro punti forti e deboli si limiteranno a ‘pubblicizzare’ qualche prodotto secondo l’italian fuffa mantra, eccellenze, territorio, qualità, unicità ecc ecc.

Cose che non daranno nessun valore aggiunto se non rende ridicola sui mercati l’organizzazione che tanto a faticato per raggiungere degli obbiettivi.

Altre grandi criticità sono dovute alla mancanza di una risk analysis sulla comunicazione, i costi talvolta imbarazzanti senza mai avere riscontri ed il non rispetto delle regole, talvolta, dell’utilizzo dei marchi e o delle informazioni che possono essere non corrette.

I 7 principi per comunicare e promuovere una certificazione

Di seguito sono i nostri consigli per impostare una efficace azione per comunicare e promuovere una certificazione aziendale:

Il valore. È inutile annoverare una certificazione aziendale se non si è in grado di comunicare il valore aggiunto che comporta. Saper comunicare significa innanzi tutto porsi delle domande e rispondere.

Che cosa significa per i tuoi clienti e o per il mercato la tua certificazione? Quale è la mission aziendale e con quali evidenze e sicurezze si affaccia al mercato l’organizzazione?

Possono essere affrontate le tematiche inerenti alla compliance, ai controlli di qualità, responsabilità e competenza delle risorse, efficientamento e velocizzazione dei servizi, ecc;

Semplicità. Comunicare e promuovere una certificazione è innanzi tutto semplicità. Il cliente è interessato a dei requisiti molto vicini a lui. Lo studio della clientela servirà ha progettare un processo di comunicazione più efficace.

Inutile essere troppo tecnici su un target semplice e viceversa. Una comunicazione semplice, pulita e diretta deve puntare a rispondere al cliente e non ha infinocchiarlo.

Competenze. La reputazione all’esterno della tua azienda dipende da questo. Spesso questi aspetti vengono considerati borderline in un’organizzazione. Ma Comunicare e promuovere una certificazione, i prodotti e l’azienda secondo noi, è un aspetto da inserire tra i requisiti da monitorare ed obbiettivi da raggiungere.

Per questo dovrebbero essere definite delle responsabilità e delle competenze interne e esterne nel caso si debba qualificare un fornitore esterno. Fornitore esterno qualificato a dovere.

Obbiettivi e monitoraggi. Senza capo ne coda non si va da nessuna parte. Per effettuare comunicazione e promozione su un’azienda ed una certificazione devono essere definiti i target e gli obbiettivi.

Nonché degli indicatori coerenti e misurabili per aver la situazione sotto controllo e non perdersi in fantasie. Ricordatevi che non tutte le realtà di comunicazione hanno interesse nella vostra realtà. Molte non vedono progetti a lungo termine e non si rendono ne conto della vostra azienda né dei mercati in cui vi trovate.

Risorse. Come in tutti i processi devono essere definite le risorse necessarie per l’efficace processo atto a comunicare e promuovere una certificazione e un’azienda.

Promozione. Il contesto avrà definito il target. Inutile sprecare risorse in quantità e in mezzi che con la vostra realtà non han nulla a che fare. Quindi scegliere i canali giusti, le fiere a cui partecipare, i progetti che possono essere interessanti per l’organizzazione.

Utilizzo del logo. Il logo della certificazione raggiunta o già in possesso non è dell’organizzazione. Ma proprietà di chi lo emette. Alla consegna del certificato verranno consegnate chiare indicazioni di come e dove utilizzare il logo e marchio.

Evitate di scaricare queste attestazioni dal web. Perché spesso non sono corrette e se non ne siete in possesso si chiama frode in commercio. Nel regolamento consegnato dall’organismo di certificazione sarà indicato dove possono essere utilizzati i loghi ed i marchi.

Consigliamo di definire correttamente un buon piano di comunicazione e promozione aziendale per una certificazione che riesca a differenziarsi sui mercati. Perché è un vero peccato non riuscire a far comprendere i valori aggiunti e fermarsi solamente a ciò che non rende unica la nostra organizzazione.

CONTATTACI!! Se devi comunicare e promuovere una certificazione aziendale correttamente sia che tu sia un’organizzazione certificata che un’agenzia di comunicazione.

Ultimo aggiornamento il

Published by

Federico Pucci

Esperto consulenza direzionale organizzativa, implementazione sistemi di gestione per le certificazioni alle norme e standard qualità, ambiente, sicurezza, sicurezza alimentare, servizi di audit. Consulenza e formazione aziendale nelle aree salute e sicurezza sul lavoro, sicurezza alimentare, ambiente, privacy.