Consulenza Certificazione SQNPI

Certificazione SQNPI cos’è?

La certificazione SQNPI, definisce il rispetto dei requisiti del sistema di qualità nazionale per la produzione integrata. Questo standard di requisiti, fa farte dei sistemi di certificazione del settore primario, istituiti dai vari stati mebri della Comunità Europea.

Certificazione SQNPI Produzione Integrata

Oltre che la certificazione sulla produzione integrata agricola. In Italia, sono presenti: il sistema di qualità nazionale per la zootecnia, SQNZ, il sitema di qualità nazionale per l’acquacoltura sostenibile, che abbiamo trattato nell’articolo a questa pagina, al sistema di qualità nazionale per il Benessere Animale, SQNBA, ed al sistema per la certificazione della filiera del vino sostenibile Equalitas.

Sistemi, regolamenti, ed utilizzo di loghi e marchi, che sono soggetti a verifica da parte degli organismi di certificazione accreditati in questi settori specifici.

La norma per la certificazione di produzione integrata è uno standard trasversale. Questa norma è applicabile a tutte le organizzazioni del contesto primario vegetale e di trasformazione. Le organizzazioni che raggiungeranno la certificazione avranno notevoli vantaggi sui mercati ed un miglioramento della reputazione aziendale.

Vuoi ottenere la certificazione SQNPI? Prenota una call gratuita con un nostro consulente.

Sistemi di qualità nazionale: perchè sono importanti?

Tutti i sistemi di qualità nazionale nati, sono importanti, per valorizzare i prodotti del territorio nazionale, favorendo l’adozione di pratiche corrette in ambito ambientale, socio economico, e nei confronti degli animali allevati.

Questa ‘vision’, è comune a tutte le politiche globali, che si vedono impegnate in un processo di transizione ecologica, verso l’adozione di economie circolari e sostenibili, utili per il contrasto del cambio climatico.

Il focus sul settore primario, è daro dal fatto che non vi sono normative specifiche, per un contesto, che viene considerato d’impatto sulle risorse naturali, e correlato alla salute umana.

Gli obiettivi principali di questi sistemi, sono la valorizzazione delle filiere sostenibilità italiane, e l’informazione ai consumatori di importanti dati inerenti all’effettuazione di acquisiti responsabili. Rispettanti dei valori della sostenibilità ambientale, socio economica, ed al benessere animale.

Questa certificazione alimentare viene spesso implementata in un sistema di gestione integrato con la norma per la tracciabilità di filiera Iso 22005, la certificazione biologica, e gli standard Global Gap, GMP+, e Friend of The Hearth.

Anche se questi sistemi volontari di certificazione sono importanti, consigliamo, alle organizzazioni di questi contesti, di adottarli come primo step di gestione organizzativa. Ma di andare oltre. Infatti quest’ultimi non ritrovano un riconoscimento internazionale adeguato.

Andare oltre significa, adottare standard diconosciuti da GFSI, Global Food Safety Initiative. Nel settore primario, ove applicabili, i su visti standard Global Gap e GMP+. E per le organizzazioni di trasformazione, in catena di custodia con i produttori certificati, gli standard BRCGS, IFS, ed FSSC 22000.

Certificazione SQNPI: perché dovresti averla?

L’adozione dei requisiti e la presenza negli elenchi delle aziende certificate sqnpi, è sempre più diffusa, e richiesta dai mercati. Sono infatti molteplici le catene della grande distribuzione organizzata che richiedono ai propri fornitori, l’adozione di questi principi. La certificazione per la produzione agricola integrata è anche spinta a livello nazionale.

Il MIPAAF, infatti ha sviluppato la SQNPI certificazione come strumento per la valorizzazione e differenziazione dei prodotti sul mercato. Il segno distintivo ministeriale “Qualità sostenibile”, è quindi in grado di assicurare al consumatore la coltivazione dei prodotti secondo tecniche agronomiche rispettose dell’ambiente- e della salute dell’uomo.

Il sistema SQNPI viene gestito con un sistema informatizzato che parte dall’aquisizione dei dati per il fascioco aziendale, tramite il SIAN. Possono aderire al sistema di qualità nazionale per la produzione integrata le seguenti realtà:

  • Singole aziende agricole;
  • Gruppi di organizzazioni, ad esempio, cooperative agricole, consorzi, organizzazioni ed associazioni i produttori;
  • Condizionatori di prodotto;
  • Aziende di trasformazione;
  • Districutori.

Le ultime tre tipologie di aziende che possono adottare il sistema, possono in catena di custodia con organizzazioni già riconosciute.

Certificazione di produzione integrata: quali sono i punti chiave?

I punti chiave e gli obiettivi della certificazione SQNPI per la produzione agricola integrata sono molteplici. Il primo su tutti è creare una gestione organizzativa, volta alla riduzione degli impatti ambientali. e per la sostenibilità socio economica. Vediamo quali sono i focus della certificazione di produzione integrata:

  • Definizione di Linee Guida Nazionali  nel rispetto delle caratteristiche climatico/ambientali, colturali e fitosanitarie che contraddistinguono le diverse zone agrarie del territorio italiano, sviluppando soluzioni agronomiche e le strategie da adottare per la difesa delle colture ed il controllo degli infestanti, nell’ottica di un minor impatto verso l’uomo e l’ambiente, consentendo di ottenere produzioni economicamente sostenibili.
  • Adozione dei disciplinari regionali (approvati dal MIPAAF) e l’implementazione di un rigoroso sistema di gestione qualitò e di rintracciabilità, documentato, volto a dimostrare che i prodotti certificati provengano da aziende agricole che applicano i succitati disciplinari.

I requisiti di certificazione, saranno il riferimento per le aziende interessate, siano essi una singola realtà di produzione, che di trasformazione, e  o consorzi gruppi certificati. Il rispetto di questi requisiti permetterà alle organizzazioni di valorizzare le proprie produzioni integrate.

Ottieni la certificazione. Prenota una call gratuita per una consulenza SQNPI.

Produzione agricola integrata: quali sono i vantaggi?

I vantaggi dall’adozione del regolamento che detta i requisiti per la certificazione SQNPI possono riassumersi:

  • Ottempera agli obblighi di legge in materia di difesa integrata PAN;
  • Risponde alle richieste dei mercati nazionali ed internazionali sensibili alle modalità di coltivazione.
  • Permette alle aziende agricole, in forma singola o in forma associata di accedere alle misure di finanziamento pubblico (es. Mis. 10 o Mis. 3.1 dei PSR);
  • E’ facilmente integrabile alle certificazioni in ambito agricolo come la Certificazione ciologica, gli standard Global Gap e Friend of The Earth;
  • Miglioramento della reputazione aziendale;
  • Miglioramento delle performance per la sostenibilità ambientale ed eco sociale.

Consulenza Certificazione SQNPI: i nostri servizi

Sistemi & Consulenze può seguire la tua organizzazione nell’implementazione del sistema di qualità nazionale per la produzione integrata. Grazie a servizi mirati di consulenza certificazione SQNPI. Anche integrato con i requisiti di altre norme. Nello specifico possiamo assisterti offerndoti.

  • effettuazione della valutazione inziale;
  • preparazione documentale del fascicolo agricolo;
  • implementazione della struttura documentale del sistema di gestione;
  • implementazione del sistema di tracciabilità;
  • revisione delle buone pratiche agricole secondo i requisiti;
  • formazione delle risorse umane;
  • effettuazione attività di audit interno e nella catena di custodia;
  • selezione dell’organizmo di certificazione per la verifica;
  • presenza durante la vertifica ispettiva e risoluzione delle non conformità;
  • mantenimento dei requisiti.

Potremmo inoltre, integrare i requisiti del.a certificazione, oltre che con gli standard alimentari citati sopra, con le norme classiche sui sistemi di gestione aziendale, come quello per la qualità, ambiente e sicurezza.

Contattandoci un nostro tecnico potrà fornirti le seguenti informazioni: costo certificazione SQNPI, iter di applicazione del sistema di controllo e tempi di ottenimento.

Torna su