Cos'è la Certificazione IFS?

Certificazione IFS: international featured standard

Lo standard di certificazione IFS può essere fondamentale per la tua azienda alimentare nella qualifica come fornitore della GDO, grande distribuzione organizzata. 

Lo standard richiede alti livelli di rispetto dei requisiti per la ssicurezza, qualità e legalità alimentare.

Riconosciuto in tutto il mondo, ha lo scopo di fornirti degli strumenti organizzati per la gestione della sicurezza, qualità e legalità alimentare. 

Aiutando a creare così, nei clienti e consumatori, una catena di fiducia, fondamentale per rapporti duratori.

Lo standard nasce nel 2003 con l’esigenza di definire dei requisiti condivisi e per velocizzare i processi di qualifica dei fornitori della grande distribuzione.

La collaborazione tra HDE, federazione tedesca dei distributori e FCD, federazione francese, nasce IFS Management GmbH, International Featured Standards, di proprietà di questi ultimi.

standard di certificazione IFS food

Certificazione IFS: perchè devi adottare i requisiti dell'international featured standard?

La certificazione IFS è volontaria. Non è importante, è necessaria! Come abbiamo già visto è un pre requisito fondamentale per la qualifica come fornitore sia nella grande distribuzione, sia nei mercati internazionali.

Nata lalla GDO tedesco/francesce oggi è richiesta da tutte le catene più importante europee, che ne partecipano anche attivamente, ai tavoli tecnici. 

Difatti richiesta dalle catene più grandi, come per esempio, Conad, Lidl, Aldi, Carrefour, Metro, Esselunga, Coop.

Ottenere la certificazione allo standard IFS, oltre che avere una gestione dei requisiti per la sicurezza, qualità e legalità alimentare, capace di farti prevenire criticità e sanzioni, ti permetterà di godere di una notevole visibilità, e di risparmiare risorse economiche, abbattendo le inefficienze.

I requisiti non sono applicabili solamente prettamente all’ambito food. Infatti sono stati redatti anche standard per le organizzazioni che operano in ambito di produzione di materiali a contatto con alimenti, materiali per la cura della casa e gestione dell’igiene della persona, in ambito logistico e per le attività di brokeraggio.

Raggiungere questa importante certificazione, renderà appetibile la tua organizzazione sui mercati. Ricordandoti, anche, una spetto che non tutti conoscono, che la tua presenza sul portale IFS, permetterà ai Buyer di visionare la tua organizzazione in qualsiasi momento.

Non essere presenti sul portale IFS, come spesso accade , rischierà di far fallire la trattativa commerciale prima del nascere.

Chi ti può richiedere il certificato IFS?

Soprattutto la grande distribuzione, ed i buyer internazionali.

Spesso lo standard alimentare viene implementato con lo standard di certificazione BRC, proprietà della GDO anglosassone, in quanto molti requisiti si sovrappongono e così, oltre che avere un più ampio strumento commerciale, si riescono a risparmiare tempi e risorse economiche.

Lo standard IFS si basa sulla della definizione di aspetti contrattuali e sul rispetto di essi, basandosi sui principi di miglioramento continuo, gestione della qualità e del rischio alimentare, in principio era richiesto ai produttori di alimenti a marchio della GDO.

Con il tempo, molte sono le catene della GDO che han preso parte ai tavoli tecnici, ed infatti, queste, alle organizzazioni in possesso del certificato IFS, non effettuano audit di qualifica sui produttori di alimenti a marchio del distributore e o del produttore.

Negli ultimi anni non è solo da GDO a richiedere questa certificazione, ma anche le grandi realtà di export lo considerano, come la GDO stessa un prerequisito fondamentale di qualifica. I tempi di raggiungimento della certificazione IFS variano dal settore, dalla grandezza, e dai processi aziendali. Buona norma, per lo standard, è presentarsi alla verifica di certificazione con uno storico di 3/6 mesi che permetterà al valutatore di poter analizzare in pieno i requisiti.

Lo standard è scaricabile gratuitamente a questo indirizzo.

Requisiti certificazione IFS Food: quali sono?

I requisiti dello standard di certificazione IFS Food, come molte altre norme e standard, uniscono principi di gestione della qualità e del miglioramento continuo aziendale, alle richieste di un alto livello di gestione della sicurezza alimentare.
  1. Governance aziendale ed impegno della direzione. Dove viene definita la politica e la mission aziendale, la sua struttura, l’attenzione al cliente e la gestione del riesame della direzione;
  2. Sistema di gestione della sicurezza alimentare e della qualità. In questo punto vengono definite, la gestione della qualità, della documentazione e delle registrazioni. Il team, il piano e la valutazione in ambito HACCP;
  3. Gestione delle risorse. Il punto in cui i requisiti dello standard di certificazione IFS pongono il focus sulla gestione delle risorse umane, l’igiene, la formazione e l’addestramento, nonché sui locali destinati al personale;
  4. Processi operativi. Interessante punto dello standard in cui viene definito tutto il processo, dalla definizione contrattuale, alla verifica del rispetto di tali requisiti con il cliente. I punti comprendono: accordo contrattuale, specifiche e formule, sviluppo, modifica del prodotto, approvvigionamento, confezionamento, la gestione dei prerequisiti, e della frode alimentare;
  5. Misurazioni, analisi, miglioramento. Come tutte le norma e standard di qualità, questo è la parte inerente al check ed all’act. In questo punto si ritrovano i requisiti di gestione degli audit interni, delle ispezioni, validazioni ed analisi, monitoraggi di processo, rilascio del prodotto, la gestione dei reclami e delle non conformità;
  6. Piano food defense. In questo punto troviamo i requisiti per la gestione della difesa alimentare nei confronti di azioni intenzionali.

I livelli della certificazione IFS Food

Lo standard definisce, per ogni requisito, un punteggio di valutazione basato su 4 lettere, ABCD, alle quali viene correlato un punteggio di sottrazione dal totale. Sono previsti due livelli di certificazione.

Il raggiungimento, da parte dell’organizzazione di un punteggio totale di ≥ 95 %, definirà un livello alto, o high level, ad un punteggio totale tra ≥ 75 % e < 95 %, l’organizzazione verrà certificata un libello base, o foundation level.

L’organizzazione che invece otterrà un punteggio finale di  <75%, non sarà certificata. Sono stati definiti 10 requisiti KO, per i quali la non osservanza, implica il fallimento della certificazione e sono i seguenti:

Governance aziendale e impegno della direzione, sistema di monitoraggio per ogni CCP, igiene del personale, specifiche delle materie prime, rispetto della ricetta e del prodotto, mitigazione del rischio corpi estranei, rintracciabilità, audit interni, procedure di ritiro e richiamo, azioni correttive.

Come tutte le norme e standard GFSI, anche lo standard di certificazione IFS richiede l’effettuazione di un audit non annunciato nel corso del triennio di certificazione.

Obiettivi e vantaggi dell’adozione dell'International Featured Standard

L’obiettivo principale dello standard di certificazione IFS è quello di fornire dei requisiti di qualifica armonizzati da attuare dalle organizzazioni che vogliano qualificarsi come fornitori della grande distribuzione organizzata. Valevole per i produttori a marchio privato GDO, o a marchio proprio, riconosciuto a livello internazionale che offra un’assicurazione nei confronti dei requisiti di sicurezza, qualità e legalità alimentare.
  • Reputazione e visibilità aziendale. L’implementazione e certificazione dello standard permettono di migliorare la reputazione e la visibilità delle organizzazioni. La presenza sul IFS Portal, sarà di aiuto ai buyer internazionale, per qualificare la tua organizzazione;
  • Sicurezza del prodotto. I requisiti richiedono l’adozione di un sistema di valutazione dei rischi, HACCP, per i pericoli biologici, chimici, fisici, radioattivi, mettendo in atto azioni efficaci per la prevenzione e l’abbattimento degli stessi. L’adozione di una cultura per la sicurezza alimentare a tutti i livelli che permetterà di prevenire l’immissione di prodotti pericolosi per la salute umana e l’immediata risposta alle emergenze;
  • Qualità del prodotto. La capacità dell’organizzazione di rispettare gli accordi contrattuali. Sia nelle tempistiche sia nelle ricette;
  • Legalità del prodotto. La capacità dell’organizzazione di essere in linea con i requisiti normativi dei mercati in cui opera. Di gestire le informazioni ai consumatori, prevenendo le frodi alimentari e portando avanti politiche per la food defense o difesa del prodotto;
  • Azienda efficiente. Un’azienda snella, un sistema di gestione per la certificazione alimentare rodato ed efficace. Non a caso sono tedeschi. Gestione degli sprechi e delle inefficienze e pronta risposta alle emergenze. Senza dimenticare il miglioramento continuo;
  • Accesso ai mercati. Tra i vantaggi dello standard di certificazione IFS più immediati vi è la velocizzazione dei processi di qualifica come fornitore. Per molte GDO questa certificazione risulta essere un pre requisito di fornitura infatti. Fattore richiesto anche dai mercati internazionali europei;
  • Aumentare i profitti. Ovviamente tutto ciò porterà dei rapporti commerciali di fiducia con i consumatori e con i clienti, facendo incrementare i profitti della tua azienda. Senza considerare i profitti provenienti dall’efficientamento dei processi di produzione ed alla diminuzione degli sprechi.

Oltre la produzione alimentare: gli altri standard alimentari IFS

Lo standard di certificazione IFS non trova la sua applicazione solamente nell’abito delle organizzazioni produttrici di alimenti.
  • Standard di certificazione IFS Food. Lo standard progettato per i produttori di alimenti, ne fanno esclusione quelli primari;
  • Standard di certificazione IFS Logistics. Lo standard di certificazione nato per il settore logistico di trasporto e stoccaggio. Che puoi approfondire in questa pagina;
  • Standard di certificazione PAC Secure. Lo standard nato per i produttori di materiali per il confezionamento ed a contatto con gli alimenti. Che puoi approfondire in questa pagina;
  • Standard di certificazione IFS Broker. Lo standard di certificazione per le organizzazioni di rappresentanza ed intermediazione. Che trovi a questa pagina;
  • Standard di certificazione IFS HPC. Lo standard per le realtà che si occupano di prodotti per la persona. Che puoi trovare qui.
Federico Pucci Sistemi & Consulenze

Come possiamo aiutarti?

Scopri i nostri servizi. Prenota una call gratuita con un nostro tecnico.

Certificazione IFS: come ottenerla con i nostri servizi

Vi è anche la possibilità di effettuare formazione per il responsabile di sistema e l’auditor interno BRC IFS. Formazione classica, a distanza ed on the job.

Fondamentale per rendere indipendente la tua organizzazione, nello svolgimento dei processi e nella gestione quotidiana, oltre che pronta per la gestione degli audit non annunciati previsti dagli standard.

Siamo disponibili anche a gestire l’incarico come responsabile di sistema esterno ed a effettuare programmi di addestramento ed affiancamento prolungato per rendere indipendenti le tue risorse.

Contattandoci riceverai tutte le informazioni necessarie sul costo della certificazione IFS e BRC, comprensive della tempistica di ottenimento.

  • Audit di verifica interna iniziale a verifica dei gap con gli standard di certificazione da applicare;
  • Effettuazione della valutazione dei rischi per la sicurezza alimentare, qualità del prodotto e legalità alimentare rispetto ai principi della food defense e food fraud;
  • Creeremo la struttura del sistema di gestione implementeremo i requisiti della norma assieme a te;
  • Formazione delle risorse interne secondo mansione;
  • Effettuazione audit interni;
  • Effettuazione audit di qualifica presso fornitori;
  • Effettuazione del riesame della direzione;
  • Assistenza per la selezione ed il mantenimento dei rapporti con l’organismo di certificazione, i laboratori di analisi e taratura e l’azienda di disinfestazione;
  • Presenza durante la verifica dell’organismo e risoluzione delle eventuali non conformità per il rilascio del certificato IFS;
  • Mantenimento della certificazione.
Scroll to Top
CONTATTACI SARAI PRESTO RICHIAMATO