Senza Glutine Certificazione Gluten Free

L’attenzione della certificazione gluten free ‘ Senza Glutine ‘ è data dai dari dell’incidenza dell’intolleranza al glutine in Italia è stimata in un soggetto Senza Glutine Certificazione gluten freeogni 100-150 persone. I celiaci italiani sono potenzialmente quindi circa 400mila e ne sono stati diagnosticati ad oggi 85mila. Ogni anno sono effettuate 5.000 nuove diagnosi e nascono 2.800 nuovi celiaci, con un incremento annuo di circa il 10%.

Il Disciplinare di questa certificazione si applica a qualsiasi tipologia di prodotto alimentare con contenuto di glutine inferiore ai 10 ppm (10 mg/kg), meno dell’attuale limite di legge di 20 ppm (Regolamento CE N. 41/2009), rappresentando così una garanzia supplementare per i consumatori celiaci.

Rappresenta uno strumento oggettivo che può essere utilizzato dalle aziende per dimostrare la due diligence nella gestione del claim “Senza Glutine”.

Consente infatti l’uso del marchio in etichetta e si applica ai prodotti e alle imprese di ristorazione.

Punti chiave della Certificazione Gluten Free

L’azienda richiedente/licenziataria deve:

  • dotarsi di un sistema di gestione del requisito Senza Glutine;senza glutine Certificazione gluten free
  • effettuare un’analisi del rischio che consideri:
    • a presenza di glutine nelle materie prime;
    • il pericolo di contaminazione durante tutte le fasi di produzione;
    • la gestione del prodotto non conforme;
    • l’esecuzione di prove analitiche di controllo;
    • la formazione del personale.

 Nello specifico i requisiti previsti dal disciplinare riguardano:

  • autorizzazioni , struttura e collocazione del sito;
  • analisi del rischio (in particolare presenza e cross-contaminazione da glutine);
  • struttura di produzione: condizioni generali e condizioni specifiche (misure relative a cross-contaminazione da ambiente, dal personale, da produzione con glutine);
  • controllo di prodotto: aspetti generali e aspetti specifici (programma di produzione, valutazione materie prime, piano campionamento);
  • identificazione dei prodotti , materie prime e semilavorati e sistema di tracciabilità;
  • gestione del prodotto non conforme e delle situazioni di crisi;
  • sistema di gestione: formazione (attuale e nuovo personale);
  • audit (la conformità verificata annualmente).

Inoltre l’Azienda richiedente deve effettuare una «qualifica fornitori» con:

  • la sensibilizzazione sul tema glutine;
  • la verifica dell’etichettatura;
  • la possibilità di audit;
  • misure da adottare a seconda del tipo di materia prima (esenti da glutine, a rischio, nuova materia prima/fornitore).

Vantaggi della certificazione “Senza Glutine”

  • supportare in modo oggettivo la dichiarazione SENZA GLUTINE;
  • dimostrare la due diligence;
  • offrire garanzie al cliente commerciale;
  • comunicare direttamente al consumatore che il claim “senza glutine” è supportato e verificato da controlli effettuati da un ente terzo;
  • fornire una garanzia al consumatore celiaco.

Contattaci!! Sistemi & Consulenze ti accompagnerà nell’ importante certificazione senza glutine .

Link di Riferimento Certificazione gluten free senza glutine

www.csqa.it– http://sistemieconsulenze.wordpress.com

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.