Minecraft Website

Minecraft Maps

Popular Minecraft Maps

Minecraft Skins

Popular Minecraft Skins

Il Glifosato Il Grande Nemico

Il Glifosato Nemico o Alleato?

Il glifosato è stato scoperto nel 1970 viene utilizzato in 130 paesi del mondo, si sta parlando molto  a causa della sua presunta cancerogenicità che ha portato la Commissione europea a discutere il suo eventuale divieto di utilizzo.

Ma che cos’è di preciso il glifosato?

Il glifosato è un erbicida che agisce a livello enzimatico, impedendo la formazione di alcuni aminoacidi essenziali per la crescita delle piante e per l’attivazione di alcuni meccanismi di autodifesa,Il Glifosato ma non è dannoso per uomo e animali, in quanto in essi non è presente l’enzima bersaglio, che è l’EPSP sintetasi.

Una sola applicazione di glifosato effettuata sui tessuti verdi delle piante risulta letale. Il tipo di formulazione e gli attivanti hanno un ruolo chiave per far sì che il glifosato esplichi la sua azione e a volte la loro importanza è addirittura superiore alla dose di impiego.

Possibili effetti del glifosato

Il Glifosato è stato classificato dalla Iarc (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro dell’Oms) come un cancerogeno probabile (2A). Conclusione diversa da quella recente dell’Oms e dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (la Efsa) secondo cui è “improbabile che il glifosato costituisca un pericolo di cancerogenicità per l’uomo“.E’ ufficiale, inoltre, il rapporto positivo tra il morbo di Parkinson e l’uso professionale di pesticidi, in particolare per gli insetticidi organoclorurati, tanto che la Francia ha riconosciuto il Morbo di Parkinson come malattia professionale per gli agricoltori entrati a stretto contatto con i pesticidi. L’esposizione durante la gravidanza comporta pericoli per il bambino, dato che alcune sostanze raggiungono direttamente il feto nel grembo materno: difetti alla nascita e ritardi dello sviluppo cognitivo. Siamo quindi di fronte all’evidenza che anche bassi dosi di fitofarmaci possono essere molto pericolosi per la salute umana, a lungo termine.

Il 22 agosto è entrato in vigore in Italia il decreto del ministero della salute che stabilisce il ritiro dal commercio di 85 prodotti fitosanitari contenenti la sostanza attiva glifosato, sospettata di essere cancerogena. Inoltre questo diserbante non potrà più essere usato in “parchi, giardini, campi sportivi, aree gioco per bambini, cortili ed aree verdi interne a complessi scolastici e strutture sanitarie” e nella fase di “preraccolta, al solo scopo di ottimizzare il raccolto e la trebbiatura”. Fuori legge anche i prodotti contenenti come co formulante l’ammina di sego polietossilata.

Negli Stati Uniti il glifosato è stato autorizzato dall’Environmental protection agency, e in Europa dalla Commissione europea, che lo ha approvato una prima volta nel 2002. A fine giugno la Commissione europea ha prorogato l’autorizzazione alla messa in commercio ed utilizzo fino alla fine del 2017, in attesa di un parere definitivo sui rischi per la salute dell’Agenzia chimica europea. Intanto ha proposto di limitarne l’uso.

L’attenzione data dai consumatori consapevoli e dalle aziende ha fatto sì, anche se ancora non siano chiari gli effetti ed ancora non sia effettivamente stato vietato il Glifosato, che venga data evidenza di Glifosato free per i prodotti, le aziende produttrici sia di vegetali puri, sia di sotto lavorati stanno già effettuando prove di riscontro per poter fornire questa evidenza ai consumatori ed alla totalità dei mercati.

Fonte : https://echa.europa.eu/it/home

 

Admin
Admin
Sistemi & Consulenze Servizi Qualità Aziendale Implementazione Sistemi di Gestione per Certificazioni Qualità, Ambiente, Sicurezza, Food, Sociale, Servizi, Professioni, Consulenza e Formazione Aziendale Sicurezza sul lavoro, Igiene Alimentare, Ambiente, Privacy, Servizi di Audit.
Sistemi Consulenze
Rated 5/5based on 3 reviews at