Certificazioni Qualità dei Sistemi di Gestione

Le certificazioni qualità fanno riferimento ai requisiti espressi da una serie di norme interazionali. Queste norme possono essere gestionali o relative a requisiti tecnici, come ad esempio le implementazioni e certificazioni dei sistemi di gestione per l’assicurazione qualità. Ne fanno parte anche le norme di organizzazione aziendale implementate nelle organizzazioni di ogni tipologia e grandezza, indipendentemente dai contesti in cui operano. Possono essere certificate aziende che lavorano sulla produzione alimentare, industria, erogazione di servizi ed enti della pubblica amministrazione. Le certificazioni qualità si basano sul principio del PDCA o Ciclo di Deming per il miglioramento continuo dell’organizzazione.

L’adesione e l’implementazione delle norme per le certificazioni qualità dei sistemi di gestione è volontaria. Un’eccezione è nel caso in cui siano citate come testi cogenti in atti legislativi. Ad esempio, in ambito ambientale, l’assicurazione qualità è un requisito richiesto per provare la gestione e l’impegno nel prevenire alcuni rischi. La stessa richiesta si presenta nei processi di qualifica da parte dei fornitori. Per esempio, è richiesta una certificazione integrata per poter lavorare con la pubblica amministrazione. Altri esempi sono le certificazioni alimentari per le catene di fornitura della GDO. Lo stesso vale nel caso delle certificazioni ambientali perché un’organizzazione operi in ambiti speciali quali parchi e riserve.

I Passi per Implementare un Sistema di Gestione per le Certificazioni Qualità

Il processo di certificazione di un sistema di gestione parte dalle richieste che possono essere interne o esterne:

Esterne: si tratta di requisiti applicabili che rendano necessaria la presenza di una certificazione qualità. In alternativa, si può fare riferimento a richieste commerciali derivanti dai mercati di riferimento sui quali l’organizzazione vuole operare come GDO, broker o exporter.

Interne: si spazia dalla necessità aziendale di creare una struttura organizzativa aziendale per aumentare l’efficienza. Una richiesta interna può anche riferirsi alla necessità di aprirsi a nuovi mercati senza che ci siano state specifiche richieste esterne.

Una volta individuate le necessità sulla base delle richieste, va ricercato lo standard che le esaurisce. Questo processo può essere effettuato direttamente dall’organizzazione. In alternativa, è possibile richiedere l’assistenza di un consulente esterno qualificato.

Il processo di implementazione prosegue con l’effettuazione di un audit per evidenziare lo stato di conformità rispetto alla norma o standard prescelto. Il passo successivo sarà la redazione di un piano di intervento per esaurire i GAP evidenziati dalla verifica. Questo piano può includere azioni di tipo organizzativo e procedurale. In taluni casi, possono essere specificate modifiche strutturali e relative ai macchinari ed attrezzature. Qui di seguito specificheremo i passi da seguire per completare l’implementazione e la certificazione di un sistema di gestione:

Certificazioni Qualità Sistemi di Gestione Assicurazione qualità
  1. Scelta della norma o delle norme da implementare per le certificazioni da ottenere;
  2. Effettuazione di un audit per evidenziare le disparità con la norma da implementare e definire sulla base delle prove un programma di lavoro per risolverle;
  3. Effettuazione delle implementazioni delle procedure e istruzioni operative; adeguamento delle competenze, responsabilità ed eventuali modifiche strutturali richieste dalla norma;
  4. Effettuazione di un audit interno per verificare che l’implementazione sia coerente con la norma ed apportare le misure correttive in caso di deviazioni;
  5. Scelta dell’ente di certificazione per la verifica terza sulla conformità alla norma;
  6. Verifica da parte dell’ente di certificazione dell’audit;
  7. Risoluzione delle eventuali non conformità scaturite dalla verifica;
  8. Mantenimento del sistema di gestione;
  9. Effettuazione delle verifiche annuali da parte dell’ente di mantenimento e rinnovo certificativo ogni tre anni.

Gli Enti di Certificazione o organismi di certificazione possono essere non accreditati o accreditati.  In pratica, possono essere valutati anche loro stessi da un ente terzo che verifica il loro processo di valutazione sulle norme. La norma certificata da un ente accreditato ovviamente ha un valore legale e di riconoscimento internazionale più importante. In Italia Accredia è l’organo di accreditamento per la tutela dei consumatori e il rispetto delle norme. Esiste una sorta di muto riconoscimento tra gli enti accreditati internazionali. Nel valutare la scelta di un ente per valutare ed ottenere una certificazione, consigliamo di affidarsi a uno che sia stato accreditato da Accredia. Sarebbe anche meglio controllare che l’ente sia accreditato per il settore da verificare prima di richiedere un’offerta, la quale ci legherà allo stesso per tre anni.

La Storia dell’Assicurazione Qualità

Le certificazioni qualità sulle norme dei sistemi di gestione vengono definite “Assicurazione Qualità”. Nascono negli anni Cinquanta e si affinano negli anni 60 durante il boom economico nel Nord America e in Giappone. Dapprima vennero utilizzate nel settore militare, poi furono estese anche al settore nucleare e a quello industriale per il controllo dei fornitori.

Al giorno d’oggi, le norme per le certificazioni qualità contengono le regole e gli standard internazionali per realizzare un sistema di gestione. Sono applicabili a qualsiasi tipologia di azienda, di qualsiasi dimensione ed ambito.

Oltre ad essere uno strumento importante di organizzazione aziendale, le certificazioni qualità si concentrano su diversi aspetti, dato che vi sono diverse norme per l’assicurazione della qualità. Alcune di esse sono le seguenti: qualitàambiente,  sicurezza lavoratorisocialefood, consumatori, dati.

Il principio di base non cambia. Un’azienda certificata dimostra di essere un’organizzazione gestita in modo efficace e che mira al miglioramento continuo. Se è in possesso di una certificazione qualità, dà prova a tutti gli steckholder dell’assicurazione qualità per l’erogazione di un servizio o creazione di un prodotto.

A Cosa Servono le Implementazioni dei Sistemi di Gestione:

Una volta implementati, i sistemi di gestione per le certificazioni qualità di un’organizzazione sono uno strumento valido per il raggiungimento dei seguenti obbiettivi:

Analizzare, monitorare e migliorare l’efficienza dei processi aziendali;
Definire il contesto aziendale e identificare i rischi applicabili;
Migliorare i processi interni;
Tenere sotto controllo i rischi aziendali;
Adeguarsi alle leggi applicabili;
Aumentare la soddisfazione dei propri clienti;
Migliorare l’immagine aziendale sul mercato;
Distinguersi dalla concorrenza per accedere a bandi pubblici e a contratti con committenti importanti;
Coinvolgere risorse interne, collaboratori e fornitori nel miglioramento aziendale;

Contatta i consulenti qualità di Sistemi & Consulenze e scegli il nostro servizio di consulenza certificazioni! Insieme cercheremo la soluzione per la tua azienda e la certificazione qualità dei sistemi di gestione più in linea con le tue necessità!

certificazioni
Assicurazione qualità
Sistemi di gestione
Sistemi di gestione