Certificazioni Alimentari

Le Certificazioni Alimentari

Il mercato Odierno è un mercato globalizzato dove le aziende del settore agroalimentare , primario o industriale, si trovano a  dover emergere ed a  doversi evolvere in realtà spesso lontane e  ‘diverse’, a  dover assicurare ai consumatori , sianoCertificazioni Alimentari essi finali o GDO, prodotti allineati alle Certificazioni Alimentari, Standard Volontari oltre che alle normative vigenti per assicurarne la sicurezza alimentare e  di gestione lungo tutta  la filiera.

Tralasciando gli aspetti organolettici e  nutrizionali degli alimenti, che sono molto spesso di rilevanza soggettiva amplieremo i temi della qualità igienico-sanitaria, ovvero la sicurezza gestita  che un alimento siano assenti sostanze che possano risultare dannose per la salute dei consumatori.

La componente igienico-sanitaria, infatti, deve essere garantita in maniera incondizionata e al massimo livello possibile; tutti i prodotti, inoltre, la devono garantire in eguale misura.

Certificazioni AlimentariEmerge chiaramente l’esigenza da parte del mondo agricolo e agroalimentare, nonché dell’ industria alimentare di rendere sempre più distinti e riconoscibili i prodotti realizzati per la prevenzione di problematiche igienico sanitarie.

I sistemi a disposizione per riuscire a perseguire quest’obiettivo sono: l’applicazione delle leggi; l’applicazione di certificazioni alimentari , standard volontari e certificabili; la creazione di marchi e la definizione di accordi di filiera.

LE LEGGI

La UE  ha introdotto il concetto di ‘Autocontrollo’ con un insieme di norme per la sicurezza alimentare Reg (CE) n. 852/2004 sull’igiene dei prodotti alimentari, n. 853/2004 sull’igiene degli alimenti di origine animale e n. 854/2004 sui controlli ufficiali; oltre al regolamento (CE) n. 183/2005 sui requisiti per l’igiene dei mangimi e al n. 1273/2005 sui controlli analitici degli alimenti. A questo elenco fa seguito la normativa sui contaminanti, per es. il regolamento (CE) n. 2073/2005 sui criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari, il regolamento (CE) n. 178/2002 che si occupa della rintracciabilità dei prodotti alimentari; la direttiva 89/2003/CE riguardante l’indicazione degli ingredienti contenuti nei prodotti alimentari; il regolamento (CE) n. 1829/2003 sugli alimenti e i mangimi geneticamente modificati; il regolamento (CE) n. 1830/2003 sulla tracciabilità ed etichettatura dei prodotti OGM.

Per sintetizzare ciò che le aziende devono fare in merito all’autocontrollo igienico, si può dire che ogni azienda che manipola alimenti, anche in una sola delle fasi dal campo alla tavola, deve procedere allo studio, alla progettazione e documentazione di un insieme di regole attraverso le quali definire le procedure di prevenzione dei potenziali pericoli per il consumatore, connessi al consumo dello specifico alimento. Tali regole prendono il nome di Manuale HACCP (Hazard Analysis Critical Control Point) o Manuale aziendale di autocontrollo igienico.

Le malattie dovute ai cibi contaminati costituiscono forse il problema di salute pubblica più diffuso nel mondo contemporaneo e un’importante causa di riduzione della produttività economica.

L’AMBITO  VOLONTARIO

Un’ Azienda che realizzi e applichi un sistema di regole basato su una o più norme può richiedere a un organismo terzo (Ente di certificazione), periodici audits attraverso i quali valutare l’effettiva congruenza e conformità delle regole stesse alle norme applicate, allo scopo di conseguire una certificazione. L’ Audit è l’atto mediante il quale un organismo di certificazione dichiara che un determinato prodotto, processo, servizio, sistema di gestione aziendale è conforme alle norme a esso applicabili.

Le Aziende che scelgono questo cammino, certificazioni alimentari,  oltre a una crescita interna, connessa con la definizione di regole che consentono di ottimizzare i propri processi produttivi e organizzativi, fornisce certamente un importante valore esterno, legato alla garanzia, che i clienti possono avere da un’azienda certificata.

Le principali motivazioni che possono portare un’azienda ad implementare i sistemi di gestione delle certificazioni alimentari sono:

  • Rendere l’azienda il più efficiente possibile, realizzando una gestione interna che non solo preveda controlli più accurati sui prodotti/servizi con continuità e metodo ma che, operando nell’ ambito dell’esatta assegnazione di ruoli e responsabilità, riesca a eliminare tutti i problemi inerenti le ambiguità di competenze;
  • Acquisire nuove possibilità di affari in quanto sempre più spesso i clienti pretendono che i loro fornitori operino nel rispetto di schemi, norme e standard che possano essere certificati per dare loro delle precise garanzie (garanzia della qualità) a riguardo delle forniture che entrano nel ciclo produttivo della loro attività: è evidente come il processo di certificazione divenga un processo aCertificazioni Alimentari catena, in quanto anche il fornitore può avanzare simili richieste al subfornitore per garantirsi analoghe coperture;
  • Mantenere i clienti: infatti, poter garantire al cliente standard di qualità elevati aiuta a conservare il parco clienti creando una sorta di fidelizzazione degli stessi;
  • Correre meno rischi quanto a responsabilità da prodotto difettoso: si rischia cioè sempre meno di immettere sul mercato prodotti il cui uso può rivelarsi pericoloso e le cui implicazioni di responsabilità possono venire a
    ricadere sull’ azienda;
  • Avere un’immagine sul mercato che possa dar forza e lustro ai propri prodotti, intesi come prodotti di qualità, certificati e quindi affidabili per il cliente: l’importanza anche della pubblicità che l’azienda ne ricava può essere determinante ai fini dell’acquisizione di spazi di mercato;
  • Ridurre i costi della non-qualità.

CERTIFICAZIONI ALIMENTARI :

ISO 22000:2005 Sistema di Gestione per la Sicurezza AlimentareCertificazioni Alimentari

ISO 22005:2005 Sistema di Gestione per la Tracciabilità di Filiera

BRC Standard British Retail Consortium GDO

IFS Standard International Food Standard GDO

BIO

HALAL

KOCER

 GLOBAL GAP

Scarica il Modulo per richiedere una quotazione Sistemi & Consulenze Richiesta Quotazione


Contattaci!! Sistemi & Consulenze , sarà al tuo fianco per l’implementazione di questo sistema per le Cerificazioni Alimentari.


Link di Riferimento Certificazioni Alimentari

www.accredia.it – www.bureauveritas.it – www.dnv.it – www.kiwacermet.it  – www.lrqa.it – www.rina.org